PROGETTO AURIPARTE COMUNALE “FAMIGLIA E SVILUPPO SOCIALE”

L’economia si occupa di stabilire il prezzo del pane, la giustizia invece si dovrebbe preoccupare di dare ad ogni persona il diritto di pretendere il pane quotidiano, a prescindere dal prezzo. Il PROGETTO AURI nasce, quindi, per dare a ciascuno la dignità giuridica, prima di tutto. Gli AURI sono emessi dai sindaci di ogni Comune e la gestione è interamente svolta dall’amministrazione Comunale, la proprietà del valore degli AURI emessi appartiene, però, ai cittadini di quel Comune, nella collettività e nella individualità. Il valore degli AURI è un bene creato dai cittadini nella fase dell’accettazione e si consolida nella circolazione, attraverso scambi brevi manu, fra persone “vive” (ci insegna il professor Giacinto Auriti: non può esistere ricchezza in un mondo di morti).Quindi il valore complessivo appartiene alla comunità che lo usa, e, allo stesso tempo, la proprietà individuale si manifesta attraverso il possesso del valore convenzionale incorporato negli AURI. La massima espressione della forma giuridica del diritto viene così realizzata attraverso il progetto AURI, che colma il vuoto lasciato, da troppo tempo ormai, dal SIM.EC., che significa “simbolo econometrico di valore indotto”, creato dal professor Giacinto Auriti e fatto circolare a Guardiagrele (CH), dalla fine del mese di luglio dell’anno 2000.Il sim.ec. era una moneta locale, convertibile in lire, con valore indotto di proprietà del portatore e senza riserva. Le differenze, fra il sim.ec. e gli Auri non sono di natura giuridica, infatti entrambi sono di proprietà del portatore, ma di scelte tecniche. Gli AURI sono emessi per la prima volta al mondo, da un’autorità Statale, il sindaco. Gli Auri sono convertibili al 100% in euro già dalla loro messa in circolazione, grazie ad un fondo di convertibilità appositamente creato e gestito a tale scopo dall’Autorità Comunale. Ogni iniziativa, tendente a modificare leggermente le modalità di attuazione, dev’essere concordata, dalle amministrazioni comunali, con la nostra associazione I SENTIERI DI GRIMOALDO, al fine di rendere uniforme in tutto il territorio italiano il progetto. I costi del progetto sono solo tipografici. I benefici per le comunità locali saranno immediatamente percepibili, perché gli AURI riempiranno il vuoto causato dalla rarefazione monetaria, creata dal sistema bancario, con l’eccessivo prelievo fiscale, che sta distruggendo le piccole e medie imprese italiane. Il progetto AURI come il sim.ec. nasce per dare ossigeno all’economia locale e, pertanto, non è rivolto alla grande distribuzione, totalmente in mano alle multinazionali, che sono il prodotto delle banche centrali, ma alle piccole e medie imprese italiane. Ecco, questo è solo uno dei tanti articoli che serviranno a far conoscere il progetto AURI a tutti gli italiani. Potete scaricare le brochure del progetto Auri direttamente dal sito dell’Associazione Culturale Nazionale “I SENTIERI DI GRIMOALDO” di cui si allega il link https://isentieridigrimoaldo.it/ Per ricevere ulteriori informazioni basta inviare una mail a questo indirizzo info@isentieridigrimoaldo.it indicando: il proprio nome e cognome, Il nome del Comune e la provincia di appartenenza, Il numero di telefono è facoltativo. Grazie a quanti volessero condividere queste informazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *